Prowine&You

Il modo migliore per dire la tua!
5 Dic 2016

Merano Wine Festival 2016 – Emozioni e sensazioni

Ha festeggiato i primi 25 anni di vita il Merano Wine Festival (4-8 novembre 2016), uno degli appuntamenti più attesi a livello internazionale dagli appassionati di qualità. Già, perché all’ombra delle cime Sudtirolesi questa parola, spesso decisamente abusata nel mondo del vino, risulta essere il vero filo conduttore. Chi ha viaggiato fino a quel limbo tra Italia e Austria, sa bene che qui l’equilibrio tra la passione universalmente riconosciuta a noi italiani incontra lo stile rigoroso (da molti definito “tedesco”) che irrimediabilmente contagia i nostri compatrioti vicino al confine.

Visitate Merano per i celebri mercatini natalizi, fatelo per godervi ore di relax alle centralissime terme, passeggiate tra le vie di quella che è stata lungamente tra le città più ricche della penisola: l’esperienza non vi deluderà. Ma soprattutto è straordinario vedere con i propri occhi le distese di viti che s’arrampicano con vigore fino ai limiti della coltivabilità, sfidando pendenze e sbalzi di temperatura prima di trasformarsi in alcuni dei più tipici vini del pianeta.

Al Merano Wine Festival si fa la coda lungo la via principale osservando la maestosità del Kurhaus, prima di accedere alle varie sale e al cuore pulsante della manifestazione. La densità di espositori è alta ma, anche per l’alto costo del ticket (a partire da 95€), difficilmente ci si troverà stretti tra la folla. Dopo un primo giorno dedicato alle produzioni bio (quella di Merano è stata tra le primissime manifestazioni a credere nelle potenzialità di questo segmento) due giornate piene per conoscere i 600 produttori presenti. Solo chi vanta vini che hanno ottenuto un voto superiore agli 88 punti (ben 25 erano sopra ai 95), ovvero conquistato il palato delle otto commissioni dei Wine Hunter che selezionano durante tutto il corso dell’anno, ha potuto offrire le proprie creazioni. Alcuni gli appuntamenti speciali da ricordare: quello con le “Longevity vintage collection” che ha permesso di gustare le annate più vecchie dei vini selezionati e quello con gli “Extremis“, vini realizzati in aree particolarmente impervie (tra gli eroici un meraviglioso Mongioia Marco Bianco Canè Moscato d’Asti 1999). Inoltre, per quanti hanno atteso anche il lunedì, uno stuzzicante Catwalk Champagne con 200 bollicine d’oltralpe presentate da produttori e importatori (memorabile il Bruno Paillard Blanc De Blancs Extra Brut 2006).

Protagonista anche l’Umbria, con sei cantine premiate: Antonelli San Marco, La Madeleine, Lungarotti, Scacciadiavoli, Lamborghini e Arnaldo Caprai. Quest’ultima cantina è stata protagonista in una serata della prima rassegna cinematografica del Merano Wine Festival, con la presentazione del film The Duel of Wine alla presenza di Marco Caprai e del sommelier Charlie Arturaola.

Indubbio il valore del festival ideato Helmut Köcher, che merita il plauso di rinnovarsi d’anno in anno e portare avanti con coerenza l’impulso ad anticipare le mode di mercato. Del resto lui, che ha visto sbocciare l’amore verso il vino durante un viaggio in borgogna e che racconta con emozione il giorno in cui un produttore di Madeira aprì insieme a lui una bottiglia del 1835 scoprendone l’infinita vitalità, rappresenta ottimamente l’anima del Merano Wine Festival: si può diventare grandi anche se si resta piccoli, ma è fondamentale lasciarsi affascinare da ciò che si può solamente intuire.

Il bianco:

Cantina Terlano Pinot Bianco Rarità 2004
(Bianco Doc – 100% Pinot Bianco – 14% Gr.)

…e il rosso:

Braida Barbera D’Asti Bricco della Bigotta 2014
(Rosso Docg – 100% Barbera – 14,5% Gr.)

Diventa Socio!

Se non sei ancora socio dell’Associazione Prowine devi inviare questo form di registrazione. Ti ricordiamo che l’adesione è gratuita. Se sei già socio non occorre che tu invii questo form.

 

Nome *
Cognome *
Email *
Telefono *
Indirizzo *
N. Civico *
CAP *
Provincia *
Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, n.196 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

×